contentmap_module

Vacanze al mare

Vacanze a Ischia

Sono davvero tante le spiagge di Ischia che vale la pena di scoprire nel corso di una vacanza sull’isola: i turisti hanno a disposizione una vasta gamma di alternative tale da soddisfare ogni loro esigenza.

Imperdibile è, per esempio, la Spiaggia di Cava Grado, che si presenta come una piccola insenatura situata a breve distanza da S. Angelo. Curioso è il manifestarsi dell’attività vulcanica, grazie a cui è possibile sperimentare bagni ad alte temperature che non solo hanno il pregio di garantire il massimo del relax, ma si contraddistinguono anche per i loro effetti benefici e salutari. Il solo “difetto” di questa spiaggia sta nel fatto che per raggiungerla è necessario affrontare un sentiero impervio (il borgo di Succhivo è il punto di partenza), ma è un piccolo sacrificio che può essere sopportato senza problemi.

La Spiaggia degli Inglesi

La Spiaggia degli Inglesi è un’altra destinazione da scoprire, perfetta per chi ha voglia di mare ma al tempo stesso desidera tenersi alla larga dalla mondanità e non vuole avere a che fare con la folla e la confusione. La Spiaggia di Casamicciola Terme – Bagnitiello, invece, è costeggiata da una suggestiva strada panoramica, e in più mette a disposizione stabilimenti balneari attrezzati. Si può arrivare con facilità in macchina, vista la presenza di parcheggi.

La Spiaggia della Marina a Casamicciola Terme

Non è molto lontana la Spiaggia della Marina di Casamicciola Terme, che si trova dietro il porto di questa località. Situata sulla costa settentrionale dell’isola, è frequentata sia da giovani che da famiglie; se si ha in mente di prenotare un hotel ad Ischia, è utile sapere che questa è una delle spiagge che possono essere raggiunte con più facilità, anche perché non è lontana dalla strada statale che unisce Casamicciola Terme con Lacco Ameno. Sport acquatici e nautici rappresentano il passatempo ideale di molte persone che frequentano questo tratto di litorale, dove si alternano parti libere e parti attrezzate con stabilimenti balneari. L’esposizione ventilata è un vantaggio da non sottovalutare, perché permette di non patire il sole nelle ore più calde.

Il Lido di Ischia

In questa rassegna di spiagge da provare non può mancare il Lido di Ischia, vicina a un sacco di ristoranti, di bar e di alberghi. Questo vuol dire che, lasciata la spiaggia, ci si può concedere subito un pranzo o una cena a base di pesce godendo di un panorama unico. Il lido si trova in una posizione centrale, e per questo assicura il massimo del comfort che si possa desiderare: a poco più di un centinaio di metri dalla Piazzetta, arriva fino a Ischia Ponte. Le acque del mare sono trasparenti e limpide, mentre i fondali sono ideali per i bambini, essendo sabbiosi. Certo, l’altro lato della medaglia è rappresentato dal fatto che durante la stagione estiva questa è una delle spiagge più affollate di tutta l’isola.

La Spiaggia di San Francesco a Forio d’Ischia

Se si è alla ricerca di una location romantica, forse non c’è scelta più indovinata di quella che conduce alla Spiaggia di San Francesco, situata vicino all’antico abitato di Forio, dove merita di essere vista la roccaforte chiesa del Soccorso. Il porto di Forio è a pochi chilometri di distanza, e questo lido costituisce una perfetta alternativa rispetto alla Spiaggia della Chiaia. Il sole resta alto fino a tarda sera, in virtù dell’esposizione a occidente. Tenendo conto che si sono molti ristoranti affacciati sul mare, non è da trascurare l’idea di passare una sera davanti a un bel piatto di specialità locali senza che sia già calato il buio.

La spiaggia di Cartaromana

Infine, l’ultima spiaggia da segnalare a chi sta per pianificare una vacanza a Ischia è la Spiaggia di Cartaromana. Curiosità: un tempo vicino a questa spiaggia sorgeva Aenaria, antica città romana che adesso è totalmente sommersa dalle acque del mare. Non troppo distante dal Castello Aragonese, la Spiaggia di Cartaromana si sviluppa per una lunghezza di 300 metri e vanta un mare caldo, in virtù delle acque termali che lo raggiungono. Da vedere la torre di Michelangelo e, soprattutto, gli scogli di S. Anna, così chiamati per la vicinanza della chiesa intitolata alla santa. Qui i fondali sono bassi: in effetti in passato gli scogli erano collegati alla terraferma.

Stefania
Autore: Stefania
Sono una webmaster professionista, esperta nella realizzazione di siti web.
Ho realizzato questo sito molti anni fa, spinta dalla mia voglia di viaggiare ed esplorare il mondo, in particolare i luoghi dove trovo la Natura nelle sue infinite espressioni di bellezza.
Curo la parte redazionale di Turismo.eu
Leggi altri miei articoli:

contentmap_plugin
Vacanze a Napoli