Vacanze in Estonia
Vacanze in Estonia

Quante volte avete sentito pronunciare il nome “Tallinn”? Recentemente più del dovuto immagino!
Non è solo una vostra impressione, vi confermo che la capitale dell’Estonia sta diventando sempre di più una meta cui i turisti non riescono proprio a rinunciare!

Forse è il fascino della Old Town, oppure la magia dei famosi mercatini di Natale… potrebbe anche essere per l’atmosfera medievale respirata per le strade… o ancora, per il suo rinomato liquore Vana Tallinn!


Quindi, che questo posto sia una delle perle dei Paesi Baltici non vi è alcun dubbio, ma quello che molti di voi non sanno è la sua incredibile unicità di prodotti che potete trovare solamente visitandola con gli occhi di un abitante del posto.

Foto scattata da @nezlobina.t (Instagram)

Ed è così che ho deciso di proporvi una lista delle 5 IMPRERDIBILI COSE DA COMPRARE IN ESTONIA come alternativa al suo solito tour turistico della capitale:

1 – ICE CREAM IN PIRITA


Se vi trovate ad esplorare la città d’estate oppure in tarda primavera, quello che assolutamente dovete fare è ritagliare almeno 1h dal vostro tempo, prendere il bus (n. 114, 115,174, 1A, 8, 34A, 38 dalla città vecchia) ed andare a Pirita Beach, una delle spiagge più belle dell’Estonia, lunga 3km e costituita da una vasta cornice d’alberi del parco che vi accoglierà con i suoi tanti percorsi percorribili anche in bici e che pian piano vi condurranno all’ampia distesa di fine sabbia bianca che abbraccia il Mar Baltico.
ATTENZIONE: potrebbe far caldo lì!
Ed ecco che entra in gioco il mio consiglio: assaggiate uno (o più) dei gelati tipici dell’Estonia e se vi sentite nel giusto spirito, scegliete quello al gusto Vana Tallinn, il famoso liquore nato proprio qui (come già menzionato prima) e lasciatevi trasportare dal leggero alcool che dentro al vostro corpo farà compagnia al movimento delle onde che aspettano così il tramonto della mezzanotte di una calda sera d’estate.

Eh sì, qui il sole tramonta estremamente tardi durante l’estate, cercando di compensarne quasi la totale assenza durante l’inverno… quindi il periodo da voi scelto per visitare è davvero rilevante.

Foto scattata da Francesca e Tommaso Instagram @takemyhearteverywhere

2 – BIGLIETTO PER RUMMU QUARRY

Quello che è spesso menzionato nelle guide turistiche riguardanti l’Estonia è la visita dei Parchi Nazionali come Laheema, Sooma o Vilsandi. Ovviamente di straordinaria bellezza…
Ma quella che invece è poco nota è la prigione sommersa a Rummu.
Si tratta di un ex-campo di lavoro Sovietico, aperto negli anni ’30, costituito e circondato da sola terra ed una volta che l’Estonia riacquisì indipendenza nel 1991, sia la prigione che la cava furono abbandonate e l’acqua sotterranea (che prima veniva pompata verso le coltivazioni più a valle) allagò la cava, sommergendo buona parte della prigione e lasciando soltanto il primo piano fuori dall’acqua.
Detto ciò, vi consiglio di comprare solamente un biglietto dell’autobus che vi porterà direttamente a questa meraviglia gratuita, tenete pronta la macchina fotografica, sedetevi e godetevi lo spettacolo.

Nota bene: prima di dirigervi, chiamate questo numero +372 5887 3378  e chiedete se in quel determinato giorno sarà possibile accedervi (vi sono spesso dei lavori di ristrutturazione).

3 – SECOND HAND TOUR

Ed ecco che arriviamo alla mia parte preferita: Il tour dei negozi di seconda mano.
L’Estonia vanta del titolo di uno dei Paesi con i migliori second hand del mondo, secondo la loro ottima qualità, unicità e prezzi stracciati.
Ma perché comprare nei negozi di seconda mano? Mi chiederete.
Tre semplici ragioni: fa bene all’ambiente, vi garantisce un’unicità dei prodotti poiché si parla di pezzi unici ed ancora, risparmio eccessivo.
In giro per la città li troverete OVUNQUE, creandone così un trend a tutti gli effetti: nella old town, nei café in giorni specifici della settimana, in ogni angolo di Telliskivi (uno dei quartieri più belli ed hipster della zona), ed altro ancora…

3 in particolare si aggiudicano il podio:
Vintage Humana, Tartu maantee 29 (Tram n. 2 o 4 scendendo a Paberi) – se siete matti per il vintage questo è il posto adatto per voi! E se siete anche fortunati, potreste capitare nei giorni in cui svendono tutti i pezzi ad un solo euro o addirittura 50 cent. (si tratta di capi come Levis, Adidas, Lacoste, etc..)
KiloMax, Tartu Maantee 47 (stessa strada, 5 min di distanza a piedi)
Paavli Kaltsukas OÜ, Paavli 6 (tram n. 1 e 2 scendendo ad Angerja) – qui, invece, siate consapevoli che ci passerete almeno 2h.

4 – HOT WINE AND BLACK BREAD

Ogni stagione ha la sua particolarità di prodotti in base al clima, ovviamente.

In inverno, ad esempio, la città vecchia si riempie di mercatini di Natale dove potrete comprare delle meravigliose opere fatte a mano dalla gente del posto da esporre in casa o addirittura da indossare nei momenti più freddi dell’inverno (soprattutto dei maglioni di lana creati dalle tenere mani delle nonnine estoni) … ed ancora, avrete la possibilità di assaggiare alcune delle specialità del posto, prevalentemente a base di carne di renna, accompagnate da del buon vino caldo.
Vi consiglierei di assaggiarlo nella tipica osteria Kolmas Draakon (il terzo drago) locata nel centro della Piazza principale Raejoka, dove la sua tipica atmosfera medievale e la recitazione da Oscar da parte delle cameriere che agiscono intenzionalmente con modi rudi vi faranno viaggiare attraverso un'altra epoca, dove il vino caldo, la zuppa (anch’essa di renna) e del delizioso pane nero fatto in casa potranno solamente accompagnare il vostro viaggio nel tempo.

5 – BIRRA SAKU AL RED EMPEROR

Il vino caldo sicuramente vi avrà aiutati a riscaldarvi, così come la vostra serata… e se di tornare a casa proprio non ne avete voglia, ma invece state cercando un’atmosfera del tutto particolare… allora, ho il posto che fa per voi: il Red Emperor.
Nasce come ostello e si sviluppa come pub, conosciuto soprattutto per le sue famose serate karaoke il lunedì sera attirando backpackers e studenti da tutto il mondo ma senza tralasciare anche la forte affluenza dei locals.

Riscaldate le vostre corde vocali con della Saku, la tipica birra estone, osate intonare le note che mai avete usato prima, spegnete tutti i vostri problemi e divertitevi… perché qui, ragazzi, esagerare è concesso.


Tante cose non sono state menzionate a proposito di questa magica città, sta a voi adesso esplorarla e scoprirla…
(Ed in ogni caso, se aveste qualche dubbio o vogliate qualche altro consiglio potete contattarmi senza problemi).

Buona Estonia a tutti! Aitäh!!
Lucya Passiatore