banner home turismo

/
      ozio_gallery_fuerte

      Fonte: Ministero del Turismo – Ente Nazionale Ellenico per il Turismo (ente-turismoellenico.com)

      Sbarcando a Igoumenitsa, frenetico porto e città dell’Epiro, ci sono due alternative:

      Seguire la meravigliosa strada costiera della Thesprotia passando da Sivota (stupenda baia e porto turistico), Parga (nota cittadina con paesaggio cicladico e centro cosmopolita con numerose spiagge), Preveza ubicata nal parco del Golfo Amvrakiko (capoluogo della provincia dal quale è possibile visitare l’antica città romana di Nikopolis, il Nekromanteio, l’antica Cassope, il fiume Acheronte e la storica Zalongo)


      Visualizza Il Centro Sud della Grecia in una mappa di dimensioni maggiori

      Oppure proseguire per lo stupendo e pittoresco capoluogo della regione, la città di Ioannina (a 100Km) situata sul Lago Pamfotidas e Metsovo (altri 60Km), tradizionale villaggio di montagna e meta sciistica dove si può sostare per gustare i tipici prodotti locali (yogurt, formaggi, miele, artigianato): non dimenticate qui di visitare la restaurata Villa Tositsa, sede del MUSEO FOLKLORISTICO, e nelle vicinanze il nuovissimo CENTRO CONFERENZE della “FONDAZIONE EGNATIA EPIRO”. Dopo aver percorso altri 60Km tra i monti dell’Epiro e attraverso il Passo di KATARA (nei mesi invernali spesso chiuso per via delle abbondanti nevicate) con lo splendido panorama naturale di boschi, da lontano si resta affascinati alla vista dei misteriosi Monasteri di METEORA a Kalambaka. Entro il 2008 è previsto il completamento dell’AUTOSTRADA EGNATIA IGOUMENITSA-ALEXANDROUPOLIS (680Km) che ridurrà sensibilmente la durata delle tratte. Sulle rocce imponenti si trovano arroccati i monasteri bizantini costruiti tra il XVI° ed il XVII° secolo, possono essere visitati soltanto quelli del Grande Meteoro, Varlaam, Aghios Stefanos, Roussanou e Aghia Trias.

      Foto di Kalambaka:

      {flickr}kalambaka,grecia,landscape{/flickr}


      Dopo 190Km, attraverso la cittadina di Amfissa si arriva a DELFI, il centro del mondo antico ove si possono visitare il suo interessantissimo Museo che conserva i Tesori, la Statua dell’Auriga, la Sfinge Alata, il Tempio di Apollo, la Via Sacra, il Tesoro degli Ateniesi, l’Oracolo e lo Stadio.

      Nelle vicinanze di Delfi, potete effettuare escursioni ad Arachova, cittadina famosa per l’artigianato popolare (tappeti multicolori, maglie e borse di lana), caratteristica per le stradine strette e le case di pietra; salire sulla vetta del Monte Parnasso (durata di un giorno nei mesi luglio e agosto, mentre in inverno è in funzione il nuovissimo centro sciistico); visitare il Monastero di OSSIOS LOUKAS uno dei più importanti esempi di arte bizantina dell’XI° secolo, situato alle pendici del Monte Elicona.


      Lungo la strada nazionale, ed attraversando le città di Tebe e Levadia, dopo 178Km ecco ATENE (www.cityofathens.gr), capitale della Grecia, passaggio culturale e città piena di sorprese; antica e moderna, bizantina e neoclassica.
      La città è stata sottoposta nell’ultimo quinquennio ad un totale restyling attraverso il rinnovo di edifici, la realizzazione di nuove strade periferiche, la creazione di zone pedonali di unificazione per il centro archeologico, la ferrovia suburbana ed il tram, il prolungamento in periferia della moderna metropolitana, la ristrutturazione delle strutture turistiche e la costruzione di nuovissimi alberghi.

      E' possibile effettuare un sightseeing con i mezzi pubblici dell’OASA (n.400) con partenza ogni 30min. (07.30-21.00) da vari punti strategici del centro (www.oasa.gr).
      Il Palazzo del Parlamento nella Piazza Syntagma con il Monumento al Milite Ignoto e lo spettacolare cambio della Guardia Presidenziale (gli Euzones) in abito tradizionale, lo Stadio Panatenaico di marmo, le colonne di Giove Olimpio, il Teatro di Erode Attico (da giugno a settembre sede dello splendido Festival), l’ACROPOLI (i Propilei, l’Eretteo, ed il MUSEO); la collina del Lycabetto con la chiesetta di Aghios Georgios in cima (potete godere lo spettacolare panorama di tutta la città e del Pireo) raggiungibile con la funicolare, a piedi o con l’auto; l’ACCADEMIA, l’UNIVERSITA’ e la BIBLIOTECA NAZIONALE; la CATTEDRALE ortodossa della Mitropolis ed il MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE che conserva la mitica STATUA DEL POSEIDONE oltre che a rarissimi reperti dell’antichità ellenica.

      Foto di Atene:

      {flickr}athens,landscape{/flickr}

      Non perdete l’occasione di assistere allo spettacolo delle danze folkloristiche della Compagnia di Ballo di DORA STRATOU (da maggio a settembre) sulla collina di PNYX. Non mancate all’appuntamento con la frenetica vita notturna della città, imparate a ballare il “SYRTAKI” e a cantare le canzoni greche accompagnati dal classico strumento musicale “Bouzouki” nelle “taverne”, innumerevoli nell’antico quartiere pedonale di PLAKA, ai piedi dell’Acropoli e sotto vincolo architettonico e ambientale.

      A Plaka i negozi di souvenirs, i ristoranti tipici, le trattorie lungo le caratteristiche stradine strette, le salite e l’isola pedonale, restano aperti tutto l’anno sino a tarda serata. Una valida alternativa è costituita dal vicino quartiere pedonale neoclassico PSYRRI totalmente ristrutturato, tipico centro di incontri culturali con piccole botteghe artigiane, taverne, caffè-bar e ristoranti, come pure la zona GAZI (vecchi stabilimenti del gas) adibita a Centro Culturale Espositivo.

      Per gli amanti del verde si consiglia la periferia nord di Atene: KIFISSIA, EKALI, POLITEIA, VRILISSIA con numerosi parchi, giardini, negozi e locali; le zone sono adatte anche a itinerari in bicicletta.

      Lo splendido Lungomare Poseidonos meta dei giovani ma adatto anche a tutte le età, concentra le discoteche più “IN”, i caffè, ristoranti lussuosi e tipici, i locali “BOUZOUKIA” dove si ascolta solo musica greca ed il PIREO, porto internazionale e commerciale, da dove partono i traghetti per tutte le isole, anch’esso famoso per l’intensa vita notturna, il Museo Archeologico e le Marine Turistiche (porticcioli per l’attracco e rifornimento delle imbarcazioni private, lussuosi yachts e navi da crociera) del settore ZEAS ed il MIKROLIMANO (per imbarcazioni private, yachts) con le caratteristiche taverne che servono pesce fresco; Kastella è la collina con vista ad amfiteatro verso la baia del Pireo e le case in stile neoclassico, famosi yacht clubs, discoteche, pubs, caffetterie.

      Avendo tempo a disposizione ad Atene potete assistere agli spettacoli dell’Auditorium “Megaron Mousikis”, che ospita tutto l’anno (chiuso ad Agosto) concerti di musica classica, lirica, jazz, musica internazionale e greca.

      Il più grande PLANETARIO del mondo
      vi aspetta per mostrare anche ai più piccini il mondo da vicino. La città offre numerosissime attrazioni per i Vostri bimbi: l’ATTICA ZOOLOGICAL PARK non distante dall’Aeroporto Internazionale, l’HELLENIC CHILDREN MUSEUM a Plaka, il Parco Giochi KIDOM ad Agios Ioannis Renti.

      Per i più intraprendenti il CASINO’ DI MONT PARNAIS sulla vetta del Monte Parnete dà un tocco di spensieratezza a chi vuole tentare la fortuna, oppure il CASINO’ di Loutraki (80Km dal centro di Atene).

      Anche a NATALE-CAPODANNO la città offre diversi svaghi per gli adulti ma anche per i vostri bambini, con serate nei locali notturni o presso gli hotels oppure nelle principali piazze del centro (divertitevi nelle Città dello Zucchero – Sintagma sq. -, la Città dei Regali – Kotzia sq. - , Fiaba sul Ghiaccio – Zappeion - , l’Albero di Cristallo – Omonia sq. www.christmasinathens.gr ).

      Seguendo il Lungomare Poseidonos, attraverso il quartiere residenziale ed elite di NEO FALIRO, si può ammirare l’imponente Stadio della Pace e della Amicizia (sede di importanti gare sportive internazionali, fiere, concerti); continuando lungo la COSTA DI APOLLO gli stupendi centri turistico-balneari di GLYFADA, VOULA, KAVOURI, VOULIAGMENI, VARI (si può sostare per mangiare nelle trattorie specializzate in tutti i tipi di carne) e VARKIZA.

      Dopo 70Km ecco CAPO SOUNION, punta estrema dell’Attica, dominato dal superbo tempio dorico in marmo di Paros del DIO POSEIDONE (444 a.C.); si consiglia la visita al tramonto per non perdere il magnifico panorama verso le Cicladi.

      Lasciando l’Attica e continuando il viaggio sulla nuovissima autostrada, si arriva dopo circa 90Km ad ammirare la splendida opera del XIX° secolo: il CANALE DI CORINTO lungo 6343m e largo 23m che collega la Grecia continentale al Peloponneso.

       


      La città di CORINTO, oggi importante centro commerciale e la ANTICA CORINTO, diroccata sulla rupe di ACROCORINTO, con il MUSEO e le mura fortificate. In un giorno solo si possono visitare da qui, EPIDAURO, ARGOS, TIRINTO e MICENE. MICENE, regno di ATREO, con l’ACROPOLI, la celeberrima PORTA DEI LEONI e le TOMBE REALI a tholos di Clitemnestra, Egisto e Agamennone che dimostrano come questo fu il centro di espansione della civiltà micenea (1600-1100a.C.) ed il TESORO DI ATREO.

      Foto di Corinto:

      {flickr}Corinth,landscape{/flickr}


      ARGOS, rifugio del mitico DANAO, è forse la più antica città della Grecia; a 60Km da Corinto, restano il Santuario di Era, il Museo e l’Antico Teatro di 2000 posti. A 8Km da Argos, TIRINTO, regno di EURISTEO (che ordinò le 12 fatiche di Ercole), con le mura ciclopiche (10m di spessore), l’ACROPOLI che conserva le rovine di un palazzo e gallerie sotterranee.

      La prossima tappa, NAFPLION, a 71Km da Corinto, fu la prima capitale ellenica, fondata dal figlio di Poseidone dal quale prese il nome; imponente la fortezza veneziana di PALAMEDE con 900 scalini (una volta unico accesso) e la chiesetta di Aghios Georgios, all’interno prestò giuramento il KAPODISTRIA, primo Governatore della Grecia moderna (1828) e si inchinò al suo arrivo Re OTTONE (1833).

      Accanto alla fortezza, la rupe di ACRONAFPLIA dove si può scorgere (ma si può visitare con una piccola imbarcazione), lo storico BOURTZI, isolotto-fortezza all’entrata del porto, servito dopo il 1862 come ultima dimora per i condannati a morte della fortezza, ed infine il Museo Archeologico e la città vecchia.

      Prossima tappa, EPIDAURO, città simbolo della tragedia antica, che ospita ogni anno in estate il Festival del Teatro; luogo di culto di Asclepio, dio della medicina, il TEATRO fu costruito da Policlito il Giovane (IV° secolo a.C.) con la straordinaria acustica.
      Oltre al Teatro, la Tholos, l’Abaton luogo di cura dei malati, il Tempio di Artemide, lo Stadio ed il Museo. Anche da qui si possono effettuare escursioni alle Isole del Golfo Saronico, in aliscafo o moto-taxi; oppure nel Peloponneso sud (Mani e Messinia) a Monemvassia (città medievale), e le famose torri di Mani, Gythion, Pylos (l’antica Navarrino), Kalamata grande centro commerciale e balneare.

      Dell’antica città di Sparta, si salvano soltanto le rovine dell’antica ACROPOLI, l’ALTARE di ARTEMIDE, del LEONIDIO e di MENELAO. A pochi chilometri il MONTE TAIGETO; a 5Km avvicinandosi alla cittadina senza vita di MYSTRAS sembrerà di arrivare in pellegrinaggio nella Grecia Bizantina; l’imponente CASTELLO (costruito dai Franchi nel 1249) è circondato da chiese e monasteri tra i quali il più famoso è quello di PANTANASSA, che domina tutto il paesaggio, ove le suore sono le uniche presenze viventi del villaggio.

      Per gli amanti dei viaggi in moto è stata istituita la “ROUTE OF THE OLIVE TREE” o “Strada degli Ulivi” (www.olivetreeroute.gr) che pone come meta in Grecia la zona della Messinia (Kalamata, città nota anche per le olive “kalamòn”) per far conoscere più da vicino le diverse tecnologie antiche e moderne sulla lavorazione delle olive, dalla raccolta ai frantoi.

      ANTICA OLIMPIA, 1Km est da PYRGOS, capoluogo dell’Elide; sede dei primi giochi sportivi e centro religioso, nel sito archeologico potete ammirare il Pritanio ove venivano premiati i vincitori, il Tempio dorico dedicato a Era, la Palestra, il Ginnasio ed i Bagni, i Tesori, lo Stadio; di fronte al sito, il MUSEO conserva le opere di PRASSITELE (statua in marmo di Mercurio, la testa di Era), le sculture del frontone e delle metope del Tempio di Giove; infine il MUSEO DEI GIOCHI OLIMPICI, unico al mondo per il suo genere, che conserva i ricordi della storia della gare.

      Risalendo la costa occidentale del Peloponneso, Kyllini, cittadina famosa per le Terme e porto di partenza per Zante e Cefalonia e quindi PATRASSO, città principale del Peloponneso e Capitale Culturale Europea 2006 (www.patras2006.gr), centro commerciale, sede del colorito CARNEVALE e porto di partenza per il rientro in Italia oppure per Cefalonia, Itaca e Corfù.

      Una grande opera pubblica costituisce il Ponte “Charilaos Trikoupis” che consente di passare in auto da Patrasso-Rio alla costa della Grecia Centrale-Antirio impiegando solamente 5 minuti.

      Sito ufficiale del turismo in Grecia: ente-turismoellenico.com

      contentmap_plugin