contentmap_module

Vacanze in montagna

Vacanze sulla neve

La settimana bianca per la stragrande maggioranza delle persone è l’unica occasione dell’anno per passare un po’ di giorni con gli sci ai piedi.

Chi ama la montagna, le piste innevate, il profumo delle conifere che si sposa a quello del buon cibo, i camini accesi e l’odore del freddo conta le ore per l’inizio della stagione sciistica tradizionalmente fissato per la prima settimana di dicembre. L’Italia è una terra talmente ricca che se permette di trovare incantevoli località balneari dalla veneta Jesolo alla meravigliosa Isola delle Correnti lo stesso vale per le zone montuose.

Sciare in centro Italia

Certo, Alpi e Prealpi d’inverno la fanno da padrone, ma per chi ai Canederli preferisce gli arrosticini ha la possibilità di sciare, ad esempio, sugli appennini abruzzesi in località incantevoli quali Roccaraso che, con i suoi 147 km di piste per lo sci alpino, permette di praticare sport sulla neve in un contesto che non ha nulla da invidiare ai cugini sulle Dolomiti. In Abruzzo, in cima al cuore del Gran Sasso c’è poi il meraviglioso parco Nazionale dove si trova Campo Imperatore, 1.800 mt., che vanta 15 km di pista per lo sci alpino, 60 km di pista per lo sci di fondo ed è provvisto di 1 funivia e di 3 impianti di risalita.

Non solo Abruzzo, però. Sull’Appennino Tosco Emiliano si trova Abetone, provincia di Pistoia, con i suoi 21 impianti di risalita, diversi impianti di innevamento artificiale, e circa 50 km di pista per lo scii alpino.

Sciare al sud

Più a Sud, in Campania, sulle alture del Laceno in Irpinia, si trova una struttura con 25 km di piste, impianti di risalita e la seggiovia Raimagra, che permette di godere uno spettacolo unico, a 1650 metri sul livello del mare, una vista splendida dal golfo di Salerno a Capo Palinuro. E se in Calabria la Sila è il contesto perfetto per cercare la neve, in Sicilia neve fa rima con Etna.

Le Alpi: le regine delle nevi

E’ vero, però, che la zona d’elezione degli amanti della neve è il nord dello stivale. Decidere dove andare è solo una questione di tempi, logistiche e abilità con gli scii ai piedi. Alta Badia, Val Gardena, Val Di Fassa, Madonna di Campiglio, Cortina D’Ampezzo sono nomi che evocano scenari da sogno per gli amanti delle vacanze sulla neve.

In Trentino Alto Adige, per esempio, la località d’elezione per gli amanti della neve è la Val Di Fassa considerata la più bella vallata delle Dolomiti della Regione. Si tratta di una lunga valle con un'alta capacità ricettiva e diversi comprensori sciistici. Da qui si può accedere alla Sellaronda, a Canazei, al piccolo e tecnico comprensorio del Buffaure – Ciampac e ai comprensori di Pera o Carezza.

Da Madonna di Campiglio a Courmayeur

Il Trentino, poi, ospita la splendida Madonna di Campiglio. Situata in una meravigliosa conca tra le Dolomiti del Brenta e i ghiacciai dell'Adamello offre ottime piste (150 chilometri di difficoltà differenti) e uno snowpark tra i più grandi d'Italia. Storica la sua 3-Tre di Campiglio.

All’interno del Parco naturale delle Dolomiti d’Ampezzo si trova invece Cortina D’Ampezzo. Località adatta a tutti e consigliata per chi ha bambini piccoli grazie ai suoi 140 chilometri di piste dalle differenti difficoltà.

C’è poi la mitica Courmayeur, nota come la Perla delle Alpi: oltre 100 km di piste tra le più rinomate e un borgo cool e alla moda con tutta la classica paesaggistica montana che ci si aspetta; baite di legno e balconi fioriti, botteghe artigiane (di lusso) e autentici sapori della tradizione (altrettanto di lusso). Per gli appassionati dello sci di fondo è da non perdere la località Planpincieux; mentre chi ama il freeride è possibile percorrere bellissimi itinerari fuori pista con vista sul Monte Bianco.

Dal Sestriere a Livigno

E poi ancora Cervinia, Canazei, Corvara, Sestriere, Tonale: tutte località splendide dove trascorrere una settimana sulla neve indimenticabile.

Livigno, invece, viene considerata il buen retiro dei milanesi che amano la montagna. A due passi da Bormio e dalle sue terme ha il pregio di essere vicino alle grandi città ma in un altro pianeta in termini di paesaggio e contesto naturale. La gastronomia è quella tipica della Valtellina: pizzoccheri, toma, polenta e selvaggina la fanno da padrone e Livigno è un’ottima meta non solo per chi ama lo sci ma anche lo snowboard e il freestyle. Il paese ha uno degli snowpark meglio attrezzati d’Italia.