contentmap_module

Vacanze al mare

Portoferraio Elba

L’Elba è spesso immaginata come un’isola selvaggia ricca di spiagge incontaminate in una cornice di verde circostante.

Effettivamente l’Elba si presenta proprio in questo modo ma non tutti sanno che su oltre cento chilometri di costa c’è molto di più da vedere e da scoprire.

Con i suoi circa venti centri abitati l’isola nasconde una storia millenaria sulla quale sono sparpagliate testimonianze architettoniche ed artistiche di immenso valore culturale.

Per questo non è tanto una meta balneare pura quanto piuttosto un viaggio alla scoperta di noi stessi dove ti misurerai con le escursioni in vetta, con le passeggiate nei borghi e con le tradizioni isolane che gli abitanti mantengono fieramente in vita. Se ti abbiamo incuriosito non indugiare! È possibile prenotare ed acquistare online i biglietti dei traghetti per il porto di Cavo così da iniziare ad organizzare la tua splendida vacanza.

Oltre l’Elba

Una vacanza memorabile all’Elba non può non prevedere la scoperta dell’Arcipelago toscano, ricco di isole e isolotti incredibili da un punto di vista naturalistico.

Per esempio il Giglio, tristemente noto per la vicenda della Costa Concordia, è un’isola sulla quale tutti i visitatori lasciano un pezzetto di cuore. Per non parlare dell’ex carcere di massima sicurezza su Pianosa o della leggendaria e fascinosa isola di Montecristo, diventata celebre per il romanzo di Dumas.

L’Elba, quindi, è la meta adatta a coppie, famiglie, gruppi di amici e appassionati di sport adrenalinici. Qualunque sia il tuo tipo di vacanza l’isola avrà sempre qualcosa di buono da offrirti.

Una selezione tra le circa 150 spiagge elbane

L’Elba non è solamente una meta balneare ma certamente offre una scelta enorme di spiagge in cui godersi qualche giornata di meritato relax sotto al sole e tra le acque limpidissime.

Una delle più gettonate si trova a Campo nell’Elba e prende il nome di Fetovaia. Si caratterizza di meravigliosa sabbia bianca grazie alla quale i fondali marini assumono incredibili colorazioni turchesi che non hanno nulla da invidiare agli scenari caraibici.

Sulla spiaggia sorge un piccolo promontorio da cui è possibile ammirarla dall’alto, scorgendo la bellezza di questa piccola baia sicura anche per i più piccini perché racchiusa da lembi di terra che la proteggono dai venti.

Chiaramente è una spiaggia molto affollata, soprattutto in alta stagione per cui conviene arrivare la mattina presto per scegliere la miglior postazione.  

Le residenze Napoleoniche

Sull’isola d’Elba vige ancora oggi il segno del passaggio di un valoroso condottiero del passato: Napoleone Bonaparte. Prima di lui si sono avvicendate popolazioni antiche importantissime per il nostro Paese e per la sua storia come i Romani e gli etruschi. L’isola è stata anche sotto il controllo dei Medici grazie ai quali sono cresciute le attività minerarie e i commerci con il continente. A seguito del trattato di Fointainbleau del 1814 l’isola divenne il luogo di esilio di Napoleone Bonaparte.

Questi subì pesantissime sconfitte miliari dalla Sesta Coalizione stretta tra Gran Bretagna, Prussia, Russia, Svezia ed Austria e gli fu concessa una fine della carriera “dignitosa” con l’esilio sull’Isola. Fu istituito il Principato dell’Isola d’Elba quale sede per il suo esilio con il quale conservava i diritti nobiliari ma rinunciava a qualsiasi diritto dinastico sulla Francia. Per questo è possibile ancora oggi visitare le sue dimore come la Palazzina dei Mulini e Villa San Martino con tutte le opere e lo sfarzo a cui il condottiero era da sempre abituato.

Stefania
Autore: Stefania
Sono una webmaster professionista, esperta nella realizzazione di siti web.
Ho realizzato questo sito molti anni fa, spinta dalla mia voglia di viaggiare ed esplorare il mondo, in particolare i luoghi dove trovo la Natura nelle sue infinite espressioni di bellezza.
Curo la parte redazionale di Turismo.eu
Leggi altri miei articoli:

contentmap_plugin
Vacanze in Toscana