contentmap_module

Vacanze al mare

Bodrum

Hai in mente di viaggiare a Bodrum e sei in cerca di consigli sugli itinerari più affascinanti? Seguendo i nostri suggerimenti non correrai il rischio di rimanere deluso. Per esempio, potresti recarti alla baia di Akyarlar per salire sul faro di Huseyin Burnu e ammirare dall'alto lo spettacolo e i giochi di colori del tramonto. Per raggiungere il faro è sufficiente percorrere tutto il bagnasciuga e salire su un piccolo promontorio.

La struttura è stata costruita nei primi anni '30 del secolo scorso dai Francesi, e permette di ammirare da lontano - ma nemmeno troppo, visto che si trova a meno di 5 chilometri di distanza - l'isola di Kos. Volendo, ci si può fermare qui anche a cena presso il ristorante Fener, con specialità di pesce e, soprattutto, una vista a dir poco romantica.

Tappa all'isola di Kos

Come detto, l'isola greca di Kos non è molto lontana: meno di mezz'ora dalla costa turca (in traghetto), il che vuol dire che vale la pena di organizzare una gita di un giorno senza troppi affanni. Il traghetto parte direttamente da Bodrum ma lo si può prendere anche a Turgutreis, tenendo conto del fatto che il tempo di percorrenza sarà più o meno lo stesso. Il consiglio è quello di presentarsi al porto con un certo anticipo, dal momento che le formalità burocratiche da espletare per il controllo dei passaporti possono essere molto lunghe e laboriose, sia viaggiando dalla Turchia alla Grecia che tornando indietro. La partenza è in programma per le nove del mattino, mentre il rientro è previsto per le cinque del pomeriggio.

Turgutreis: alla scoperta di un villaggio di pescatori

Turgutreis è un piccolo villaggio di pescatori a breve distanza dal centro della città di Bodrum: la destinazione ideale per chi ama una forma di turismo slow e uno stile di vita improntato alla semplicità. Il sabato è il giorno del bazar, mentre l'attività del porto è frenetica tutti i giorni: uno spettacolo a cui assistere.

Un altro villaggio di pescatori: Gumusluk

Gumusluk è un altro borgo di pescatori nei paraggi, a poco più di 20 chilometri di distanza dal centro. Il villaggio si affaccia sulla baia omonima e può essere raggiunto senza grandi difficoltà in autobus. Da vedere il mercatino locale, e non si può fare a meno di concedersi un bagno nelle acque blu di un mare stupendo. Il lungomare è costellato di ristoranti e trattorie in cui mangiare pesce a prezzi ridotti.

Il Museo Marittimo

Tornando a Bodrum, è una sosta pressoché obbligata quella del Museo Marittimo, situato nel centro storico: qui sono esposte circa 6mila tra stelle marine e conchiglie che sono state raccolte nel giro di 4 decenni da Hasan Gulesci, un collezionista privato che ha completato la propria collezione visitando le spiagge di ogni angolo del mondo. Il museo include anche le miniature di imbarcazioni tipiche, a testimonianza della tradizione marittima di Bodrum.

In crociera

Durante una vacanza da queste parti vale la pena di sperimentare anche una mini crociera sulla Costa Turchese: di solito il viaggio prevede tappe a Meteor Hole, Orak Island, Red Bay e Shoe Bay. La barca in legno su cui si sale non è il caicco, ma è di dimensioni più piccole: quanto basta, comunque, per navigare in sicurezza e andare alla scoperta delle meraviglie della costa egea con una gita in giornata.

Il teatro antico

Tornati sulla terraferma, si potrebbe pensare di visitare il teatro antico della città, uno dei più vecchi di tutta l'Anatolia, realizzato ai tempi del re Mausolo. Collocato in una posizione sopraelevata, oggi accoglie spettacoli e concerti. Dalla posizione panoramica è possibile ammirare il castello di San Pietro e il porto. A proposito di testimonianze del passato, non ci si può dimenticare della porta antica di Myndos: il varco che fu attraversato da Alessandro Magno con il suo esercito per prendere possesso della città. La porta un tempo faceva parte della cinta muraria di Alicarnasso, che si sviluppava per sette chilometri: può essere visitata gratuitamente senza vincoli orari.


contentmap_plugin