Riviera Romagnola
Vacanze in Riviera Romagnola

Campeggio o hotel a 4 stelle? Residence o casa vacanza? Pensione completa o bed and breakfast?

Quando si sceglie il migliore alloggio per le vacanze le domande da porsi prima del clic definitivo sono tante specie se si viaggia con bambini e soprattutto se il budget non è illimitato.

Certo che pensare al lusso di una suite vista mare dove a cadenza regolare camerieri in livrea portano ogni ben di Dio fa venire l’acquolina in bocca, ma se sognare non è un peccato l’estratto conto è una dura realtà.

Per risparmiare in maniera sensibile e godersi a pieno le vacanze al mare la scelta consigliata, in fatto di alloggio, è senza dubbio quella del residence. Si tratta di strutture spesso da poco rinnovate e perfettamente ristrutturate (come ad esempio il Kimba Residence Rimini) fornite di ogni elemento necessario per il benessere degli ospiti. Dalle camere con culle per bebé, agli appartamenti dotati di wifi e televisione per arrivare alla fornitura di biancheria. Talvolta all’interno dei residence ci sono addirittura piscina e palestra comunitaria e soprattutto ogni singola casa è fornita di una cucina perfettamente attrezzata.

L’appartamento in residence è l’ideale un po’ per tutti anche se per ragioni differenti.

Per le famiglie, ad esempio, che in questo modo potranno evitare di alterare in maniera sensibile l’equilibrio dei bambini garantendo pasti genuini e regolari e il relax che si può avere solo tra le mura domestiche. Inoltre la scelta del residence permette anche di abbattere i costi per il vitto e di mantenere il tenore di vita che si avrebbe in casa senza sbilanciarsi più di tanto.

Vacanze in residence a Rimini

Ma il residence è perfetto anche per una coppia che voglia, ad esempio, godersi un weekend di relax a Rimini dove può trovare nella soluzione del residence la carta migliore per mantenere il tepore di casa e non spendere troppi soldi in hotel. Chiudersi la porta alle spalle e cucinare una cenetta a lume di candela senza essere circondati da occhi indiscreti non ha prezzo in termini di privacy e confidenza. In tutto ciò, poi, si finisce per risparmiare anche parecchio.

Inoltre, spesso, i residence offrono pacchetti promozionali che prevedono sconti proporzionali al numero delle notti trascorse nell’appartamento e gli ospiti talvolta possono usufruire degli sconti per gli eventi a Rimini.

Non solo: quella del residence è un’ottima soluzione anche per i gruppi di amici che, dividendo la spesa dell’appartamento e del vitto, finiscono per ammortizzare i costi e questo si traduce nella possibilità di aumentare i giorni di vacanza (regola che vale soprattutto per gli studenti universitari.

Un appartamento a due passi dal mare è il sogno almeno della metà degli italiani e vivere l’esperienza, anche se pochi giorni, di assaporare la salsedine appena svegli e di impiegare pochi minuti per giungere in spiaggia non ha prezzo.

Sempre per poter risparmiare un po’ e godersi le vacanze in Riviera l’ideale sarebbe quello di evitare l’alta stagione e prediligere periodi come maggio o settembre dove le offerte si moltiplicano e si evitano salassi e confusione da sold out.

A volte, addirittura, in bassa stagione le strutture d’accoglienza offrono soggiorni gratis per i più piccini e sconti in spiaggia su sdraio e ombrelloni.

I vantaggi del residence, infine, si traducono in una generale miglioria della qualità della vita in vacanza visto che non si deve sottostare ai ritmi dell’hotel o alla confusione del campeggio. Divano e spazio living, poi, sono un valore aggiunto.

Chi, dopo una paio di settimane in hotel, non sente nostalgia del sofà di casa e di quella mezzora a non far nulla in totale relax? In residence questo è possibile così come, dopo nottate di movida o lunghe giornate al mare, ci si può concedere una tranquilla serata a mangiar schifezze sdraiati sul divano guardando vecchi film alla tv con il rumore del mare in sotto fondo.