Notizie sul Turismo in Europa

La Spagna in annuncia la riapertura delle frontiere a Luglio

Fuerteventura

Il presidente del governo spagnolo, Pedro Sánchez, ha annunciato la riapertura della stagione turistica a giugno per tutti, gli spagnoli e coloro che vengono dall'estero. “Ci sarà una stagione turistica questa estate. Abbiamo intenzione di riattivare l'attività turistica per questa stagione ”, ha assicurato.

"Invito tutte le filiali del settore a prepararsi per riprendere la propria attività da oggi, per essere pronti ad accogliere gli spagnoli e chiunque voglia godersi le vacanze in una delle formidabili destinazioni che abbiamo nel nostro paese ”, ha spiegato il Presidente, che ha finalmente fissato una data precisa per l'inizio dell'attività turistica.

Inoltre, ha lanciato un messaggio ai cittadini: “Incoraggio gli spagnoli a pianificare le loro vacanze. Molti potranno farlo dalla fine di giugno in poi ”. E da luglio i confini saranno aperti senza restrizioni.

Questo riattiva un settore chiave per l'economia spagnola che è stato tremendamente influenzato da una chiusura assoluta per più di due mesi, aggravata dall'annuncio di una quarantena. Lo scorso aprile, l'occupazione alberghiera ha registrato un record di zero. Da adesso fino alle prossime settimane, tour operator, compagnie aeree e passeggeri in arrivo possono iniziare a pianificare le loro attività, sebbene con un volume significativamente inferiore rispetto agli ultimi anni.

Si potrà finalmente ripensare a viaggiare e visitare le bellezze della Spagna, dalla Costa de Sol alla Costa Brava, l'affascinante entroterra, le Isole Baleari e le Isole Canarie.

Coronavirus: l'OMS dichiara la pandemia

OMS

A seguito della vasta diffusione del Coronavirus in Europa e nel resto del mondo, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato la pandemia da Coronavirus, dichiarando preoccupazione per la gravità e per i livelli di inazione.

Continua...

Coronavirus: la situazione del turismo italiano

Coronavirus

Il settore turistico in Italia vale il 12% del Pil, questo significa che una buona fetta della nostra economia si regge su viaggi, soggiorni, attrazioni turistiche, strutture ricettive e tutto quello che entra a far parte del sistema turismo. Si tratta di un giro d’affari di 146 miliardi di euro l’anno con quasi 216mila esercizi ricettivi e 12mila agenzie di viaggio.

Continua...

Turismo Slow e Silver nella Tuscia

Il Turismo Lento per promuovere la qualità e l’esperienza e valorizzare le tipicità dei luoghi

Sarà il workshop, su iniziativa Cat Confesercenti Viterbo e Fipac Confesercenti, fissato per il 19 ottobre presso la Biblioteca Storica del Palazzo Vescovile, all’interno del complesso monumentale del Palazzo dei Papi di Viterbo, a monopolizzare l’attenzione di buyer e seller che si incontreranno per trattare il prodotto “Tuscia”.

Continua...

Thomas Cook in bancarotta

Il colosso dei viaggi britannico Thomas Cook ha dichiarato bancarotta, non ce l'ha fatta ad evitare il crac. Tutti i futuri voli e vacanze cancellati da un giorno all'altro, parliamo di ben 600.000 turisti in tutto il mondo che si sono ritrovati senza volo per tornare a casa.

Ora le autorità per l'aviazione civile dovranno organizzare il rimpatrio di 600 mila turisti in tutto il mondo. Il governo britannico e la Civil Aviation Authority (Caa) sta organizzando un ponte aereo per rimpatriare i turisti bloccati all'estero, noto come "Projetc Matterhorn". Il ministro dei Trasporti, Grant Shapps, ha detto che sono pronti 45 aerei charter per sostituire la flotta Thomas Cook e la Caa prevede per stasera il rimpatrio di almeno 14.000 persone.

Il tour operator, con alle spalle 178 anni di storia (all'inizio trasportava passeggeri coi treni nelle principali città del Regno Unito, poi si è organizzata per gestire i viaggi all'estero) non è riuscito a raccogliere gli ulteriori finanziamenti per 200 milioni di sterline, che servivano per evitare il collasso.

"Il board delle compagnia - si legge in una nota - non ha avuto altra scelta che avviare i passi necessari per entrare in bancarotta con effetto immediato".

Il fallimento di Thomas Cook - il cui principale azionista è la cinese Fosun Tourism Group - porterà alla perdita di un grande numero di posti di lavoro. La società conta circa 22 mila impiegati in 16 diversi Paesi, di cui 9 mila solo in Gran Bretagna.

Questa la nota che si vede visitando il sito del tour operator:

Gli Agenti di Viaggio in crociera per il Congresso della Fiavet Lazio

I lavori si terranno a bordo di una nave della Grimaldi Lines in navigazione verso Barcellona


La Fiavet Lazio indica la rotta

“Quando si parla di viaggi, internet diventa la panacea di ogni difficoltà: ricco di informazioni, proposte e tante notizie interessanti, prenotare una vacanza diventa l’attività più semplice e gratificante che ci possa essere. Oggi, tutti sono in grado di combinare un volo più soggiorno e magari aggiungerci escursioni, noleggio auto, ingresso museale e tanto altro. Il pagamento on line è diventato, soprattutto con le carte prepagate, il mezzo più veloce e tutto diventa più facile. Salvo poi lamentarsi per non aver trovato quello che si pensava aver acquistato. E’ ora di finirla con questa favola. Internet è sicuramente una opportunità, ma la professionalità degli addetti al settore, rimane una verità inconfutabile. Questo però, non tutti lo hanno compreso. Probabilmente neppure i diretti interessati”.                                        

Ernesto Mazzi, Presidente di Fiavet Lazio, lancia un appello ai propri associati, ma contestualmente lo fa anche nei confronti di quanti si trovano quotidianamente a vivere queste esperienze con superficialità e poca avvedutezza. E per questo invita tutti ad intervenire al Congresso che si terrà a bordo di una nave della Grimaldi Lines, in navigazione verso Barcellona, dal 9 al 12 novembre prossimi.

“Abbiamo individuato alcuni temi di grande attualità e su questi, vogliamo confrontarci con gli iscritti, ma non solo. In un momento di grandi cambiamenti quali la digitalizzazione, la globalizzazione, l’eccesso di concorrenza, l’abusivismo imperante, l’avvento di nuove presunte figure professionali, normative che si susseguono e talvolta si sovrappongono, adempimenti complessi - prosegue Mazzi- credo sia interesse di tutti capire cosa fare, come comportarsi e soprattutto come continuare a stare sul mercato.  Vogliamo in sostanza “Indicare la Rotta” (questo il titolo del Congresso), per difendere gli interessi delle nostre imprese ed evitare di farci travolgere da un sistema sempre più ostile nei confronti di chi, come noi, lavora onestamente per offrire un servizio chiaro, preciso e puntuale”.

Il Congresso si articolerà in quattro sessioni, ognuna delle quali dedicata a differenti tematiche: Normative nazionali ed internazionali e rapporti con le Istituzioni; Abusivismo e nuove figure professionali; Incoming ed, infine, Turismo Scolastico.
Per ognuna di queste interverranno esperti del settore, dell’Associazionismo e delle Istituzioni. E’ inoltre previsto un “question time”, nel corso del quale sarà possibile avanzare richieste di chiarimenti o esporre il proprio punto di vista, così come saranno organizzati tavoli dedicati alla formazione relativi ad argomenti di grande attualità quali la “fatturazione elettronica” e l’utilizzo dei “Social Media” come strumento di aiuto alla vendita e alla creazione di nuovi mercati.

“Una particolare attenzione - continua il Presidente - sarà dedicata all’abusivismo dilagante che invade ormai qualsiasi area del settore: dall’attività dei B&B a quella degli Airbnb, dal noleggio Taxi ed NCC alle Guide turistiche, dai parcheggiatori alle stesse agenzie di viaggio spesso non autorizzate o sprovviste del direttore tecnico o del fondo di garanzia, senza dire delle Associazioni non profit che continuano ad organizzare viaggi senza la necessaria autorizzazione  o in spregio alle più elementari norme di sicurezza.