contentmap_module
Booking.com
Booking.com

Istanbul è il principale centro industriale e culturale della Turchia. I quartieri storici di Istanbul fanno parte della lista UNESCO dei patrimoni dell'umanità. La sua ricchissima storia, che la vede alle origini città greca dal nome di Bisanzio, poi capitale dell'Impero Romano d'Oriente col nome di Costantinopoli (latino, Constantinopolis) e infine capitale dell'Impero Ottomano con il nome turco di İstanbul, ha lasciato notevoli testimonianze archeologiche e architettoniche che la rendono anche un centro turistico di rilevanza mondiale.

moschea blu

L'area urbana si estende su entrambe le sponde del Bosforo, lo stretto che divide l'Europa dall'Asia e unisce il Mar Nero al Mar di Marmara, e sul Mar di Marmara stesso. Il "Corno d'oro" è il nome del porto naturale su cui si affaccia il centro storico, sulla riva europea del Bosforo.

La Moschea Blu

Una delle più affascinanti moschee di Istanbul, viene così chiamata per la predominanza del colore blu e turchese nelle nomerose maioliche che ne decorano le pareti interne rischiarate da 260 finestrelle. La Moschea Blu risale al XVII secolo ed è l'unica di Istanbul con ben 6 minareti, voluti dal Sultano Ahmet I per esaltarne la grandezza.

Basilica - Moschea di Santa Sofia

La Hagia Sophia si trova a fianco della Moschea Blu.Trasformata da basilica in moschea e oggi in museo visitabile dai turisti, Santa Sofia presenta sia simboli cristiani che islamici.

L'Antico Ippodromo

Utilizzato per le corse dei carri e centro della vita pubblica bizantina, l'Antico Ippodromo si trova accanto alla Moschea Blu. Tre dei monumenti che lo decoravano, esistono ancora oggi: l’Obelisco di Teodosio, la Colonna Serpentina in bronzo e la Colonna di Costantino.

istanbul cisternaLa Cisterna

Nel periodo bizantino furono costruite numerose cisterne per sopperire alla mancanza d'acqua in caso d'assedio, enormi serbatoi spesso realizzati con materiali di recupero. La più famosa e suggestiva è la Yerebatan Sarayi, la Cisterna Basilica: una sala di 140 metri di lunghezza per 70 di larghezza, coperta da un soffitto sorretto da 336 colonne. Una passerella permette di visitare la cisterna in un'atmosfera surreale e luci soffuse, fino ad arrivare a due colonne che hanno per base blocchi di marmo con un bassorilievo della testa Medusa capovolta.

Il Palazzo di Topkapi

Palazzo dei sultani tra il XV ed il XIX sec. Attraverso gli ampi giardini alberati si arriva all'esposizione dei famosi gioielli del Tesoro del Sultano e una inestimabile collezione di miniature di manoscritti mediovali. Sulla destra del secondo cortile, ombreggiate da cipressi e platani, le cucine del palazzo custodiscono oggi le collezioni imperiali di cristallo, d'argento e di porcellane cinesi; sulla sinistra I'Harem.

Fonte:
turchia.net

contentmap_plugin

Crea un itinerario

Itinerari

Scopri gli interessanti itinerari turistici in Europa, con mappe, foto e consigli utili.

Crea un itinerario con Google Maps e condividilo

Booking.com