banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Sant’Agata dei Goti, in provincia di Benevento, è annoverata fra i borghi più belli d’Italia.

Di origini sannitiche è stata un centro molto importante in epoca normanna e medioevale. Sant’Agata dei Goti sorge su uno sperone di tuffo nei pressi del Monte Taburno, in un contesto di grande pregio.

Il Duomo, fondato nel 970, testimonia l’importanza culturale ed artistica del borgo; al suo interno si può ammirare anche una cripta di epoca romana. Risale alla dominazione longobarda l’imponente castello ducale, modificato successivamente ed adattato a residenza principesca prima e a carcere poi. Il centro si è sviluppato all’interno delle mura intervallate dalle antiche porte di accesso al borgo e caratterizzate da numerose iscrizioni di età romana.

E’ di grande pregio la duecentesca Chiesa di San Francesco, restaurata poi nel 1700 accanto alla quale si può ammirare l’antico convento ristrutturato ed adibito a palazzo comunale. Sorge a breve distanza dal castello la Chiesa di Santa Menna, costruita nell’anno mille per volontà dei normanni. Le reliquie di San Menna sono state traslate presso il Duomo dove sono conservate in una preziosa urna . Merita una visita la Chiesa dell’Annunziata e la Chiesa di Sant’Angelo in munculanis che conserva una cripta di età medioevale.

Proprio a Sant’Agata dei Goti è stato vescovo, nel corso del XVIII secolo, Alfonso Maria de’Liguori poi diventato Santo. Presso il convento dei Redentoristi è presente la cella del Santo, perfettamente conservata. Un’ala ospita il Museo Alfonsiano, un interessante percorso sul Santo che, prima di prendere i voti, ha intrapreso la carriera forense. A Sant’Agata dei Goti sono custodite anche le sue reliquie.

Nel territorio circostante non si può perdere la suggestiva cappella della Madonna di Lourdes e l’antico acquedotto progettato da Luigi Vanvitelli. Sant’Agata dei Goti è collocata fra lussureggianti colline vicino alle quali scorre il fiume Isclero.

Sant’Agata dei Goti vanta numerose produzioni tipiche come il miele, la frutta e gli insaccati, come la soppressata. La viticoltura è un settore molto sviluppato ed è conosciuto, soprattutto, per la Falanghina.

 

Fonte: ondetour.net 


contentmap_plugin

Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Booking.com