banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Il fascino di Firenze non è solo nella bellezza architettonica dei suoi monumenti. Gli edifici che oggi, sempre più spesso, sono gli hotel più lussuosi della città, nascono infatti come residenze nobiliari, di cui conservano un’indiscussa eleganza.

Le vicende di alcuni di questi palazzi si sono intrecciate con la storia dei grandi eventi del Rinascimento, come nel caso dell’Hotel Orto dei Medici in via San Gallo.

Qui, si racconta, Lorenzo De’ Medici per la prima volta, poté ammirare il giovane scultore Michelangelo all’opera.

Un accurato lavoro di documentazione sembra infatti aver individuato all’interno di queste mura il luogo dove Lorenzo, detto Il Magnifico proprio per il suo mecenatismo, aprì la Scuola del Giardino.

Nella scuola venivano custodite sculture e altri oggetti d’arte che i giovani di talento potevano allenarsi a copiare per apprendere le proporzioni classiche.

E una visita alla Galleria dell'Accademia, a pochi passi di distanza, mostrerà nel David fino a che punto Michelangelo abbia appreso bene la lezione.

E la cultura speculativa, proprio come allora, è rimasta in qualche modo protagonista di Via San Gallo che, per l’alta concentrazione di negozi di libri nuovi e usati è definita la via dei librai.


contentmap_plugin