banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Bibione è una località turistica particolare: posta al confine tra Veneto e Friuli, appena al di sotto della foce del fiume Tagliamento, la cittadina veneta esiste, di fatto, solo da una cinquantina di anni, da quando cioé vennero completate le bonifiche delle aree paludose che per secoli hanno rallentato in queste zone il progredire degli insediamenti urbani. In solo mezzo secolo Bibione si è trasformata da centro strappato alle paludi e alla malaria, in una delle capitali del turismo estivo: quali le ragioni di questo grande successo?

 

1) Un litorale unico
I quasi 7.500 km di coste italiane, da Ventimiglia a Trieste, presentano panorami quanto mai vari. Ma di sicuro i 12 km di spiaggia color oro che può vantare Bibione non sono cosa frequente altrove. 12 chilometri in cui ognuno può trovare il suo spazio, dove grazie all'iniziativa "Respira il mare" i primi 15 metri compresi tra il bagnasciuga e la prima fila di ombrelloni sono completamente banditi ai fumatori (che possono dedicarsi alle amate bionde solo presso il loro ombrellone). Dove una porzione di arenile è dedicata ai turisti con fido al seguito: la spiaggia di Pluto sarà in grado di ospitarli al meglio.

2) Un ambiente naturale che ricorda a Bibione la sua storia
Nonostante il grande sviluppo urbanistico (si calcola che a Bibione in estate si superino 6 milioni di presenze complessive), la città ha mantenuto un saldo legame con la sua storia e il suo territorio. Emblema di tutto ciò è la Valgrande, una valle da pesca in cui si alternano specchi d'acqua, canneti e boschi, un vero e proprio polmone verde dichiarato Area di tutela paesaggistica di interesse regionale. Qui potrete visitare (a piedi, in bicicletta o a cavallo), con l'obbligo di accompagnamento da parte di una guida autorizzata, ambienti unici, come il Motteron dei Frati, una zona caratterizzata da dune sabbiose che nascondono i resti di una villa romana.

3) 19 anni di Bandiere blu
La Bandiera blu premia il lavoro di quelle località che riescono a coniugare lo sviluppo turistico e la sostenibilità ambientale: un turismo di qualità che a Bibione è di casa, tanto che dal 1996 la cittadina veneta ottiene ininterrottamente il prestigioso riconoscimento.

4) Le terme, per una stagione turistica che non finisce mai
L'acqua a Bibione è decisamente l'elemento principe, che sia l'acqua salata del mare, o quella termale che sgorga a 52° di temperatura da 500 metri di profondità nel sottosuolo. L'acqua in ogni caso definisce Bibione, tanto che proprio le sue terme sono l'unico stabilimento (convenzionato con il sistema sanitario nazionale) del genere in Italia, realizzato proprio di fronte al mare.

5) Un calendario di eventi e spettacoli lungo tre mesi
In qualsiasi momento arriviate a Bibione, vi troverete nel pieno di una stagione turistica ricca anche di eventi e spettacoli, spesso gratuiti: non avrete che l'imbarazzo della scelta.

Articolo offerto da www.hotelcadoro.com


contentmap_plugin

Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Booking.com