banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Di lasciarli a casa non se ne parla, gli amici a quattro zampe sono parte della famiglia: ecco allora alcune delle mete più accoglienti per viaggiare con loro

L’Europa è pet-friendly: è quanto emerso da un recente sondaggio sulle destinazioni più disposte ad accogliere gli animali sotto diversi punti di vista, dalla possibilità di portarli con sé in camera nelle strutture ricettive al fatto di dedicare loro aree attrezzate specifiche, come spiagge ad hoc e accessi a telecabine e mezzi pubblici. Cani o gatti che siano, gli animali fanno parte della famiglia, e portarli in vacanza con sé nel periodo estivo è un piacere e un diritto per ogni famiglia: delle prime 10 mete al mondo giudicate pet-friendly, ben 8 sono europee e raggiungibili come un viaggio in auto.

Basta scegliere una meta tra le più accoglienti per gli amici a quattro zampe:

  1. Svizzera, si conquista il primo posto nel mondo, grazie a un’altissima percentuali di strutture attrezzate per accogliere cani e gatti, hotel che offrono servizi di dog-sitting e spazi verdi in ogni città;
  2. Germania, medaglia d’argento, vede anche una grande diffusione dei campeggi, dove è possibile fare una vacanza low-cost con il proprio animale. Spesso, sono dotati di “recinti” con giochi e attrezzi per l’agility, per intrattenere e divertire gli ospiti a due e quattro zampe;
  3. Repubblica Ceca, l’Europa continentale è sul podio, grazie all’apporto della Repubblica Ceca, in particolare la sua capitale Praga, una delle città più pet-friendly del Vecchio Continente.

In questa classifica, l’Italia è posizionata bene, al 7° posto. Ma quali sono le città italiane più pronte ad accogliere cani e gatti? Al primo posto c’è Genova, seguita da Milano e Firenze.

Come trasportarli in tutta sicurezza se si opta per l’automobile? Innanzitutto, dovrete custodire il vostro beniamino in trasportini e gabbie che rispettino la normative del codice della strada: non c’è polizza auto che tenga, se tenete il cane libero nell’abitacolo oppure in braccio e fate un incidente a causa di questo, potrete incorrere in pesanti sanzioni e non verrete rimborsati dall’assicurazione. Attenzione anche al caldo eccessivo e alle pause necessarie per fargli sgranchire le zampe e fare i propri bisogni, oltre a provvedere a farlo bere regolarmente.


Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Booking.com