banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Trentino

Le Dolomiti costituiscono la parte orientale della catena montuosa delle Alpi, e sono uno dei 50 siti italiani sulla lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

La zona riconosciuta come patrimonio UNESCO copre 141.903 ettari, tre regioni (Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia) e cinque province (Trento, Bolzano, Belluno, Pordenone e Udine); include anche 18 vette che si innalzano oltre 3.000 metri (9.843 piedi).

Le Corbusier, uno degli architetti più noti del 1900, ha definito le Dolomiti come “la più bella opera architettonica del mondo.”

E infatti offrono un magnifico panorama: montagne formate da pareti di roccia, sistemi carsici, guglie incredibilmente alte, torri e pinnacoli - montagne modellate e sagomate dall’acqua e dal vento, e dove le culture dell’Italia e della Germania si incontrano e si intrecciano.

Le Dolomiti prendono il loro nome dal geologo francese Dieudonné Dolomieu, che ha scoperto le proprietà della dolomite, una dura roccia calcarea ricca di minerale dolomite, molto presente in questo sistema montuoso.

La roccia dona alle montagne una tonalità di bianco molto particolare (è questo il motivo per cui sono chiamate anche “Monti Pallidi”); i colori più suggestivi sorgono però alla sera quando il sole inizia a calare: i colori vanno dalle sfumature rosa tenue fino ad un rosso ardente, il fenomeno viene denominato Alpenglow.

Questo intero processo può essere spiegato dal fatto che fino a 250 milioni anni fa, queste montagne erano una massa di conchiglie, coralli e alghe sotto il mare. Emersero solo 70 milioni di anni fa. È questa la combinazione di circostanze che rende queste strutture geologicamente incredibili e ricche di fossili del Mesozoico.

Nella parte occidentale della catena si trova il Gruppo del Brenta, dove si trova una delle capitali del turismo montano: Madonna di Campiglio. Conosciuta anche come la “Regina delle Dolomiti”, la famosa località di Pinzolo, situata nella Val Rendena, è uno dei centri sciistici più importanti a livello nazionale.

Pinzolo vanta più di 37 chilometri di piste e 20 impianti di risalita. Tuttavia, le Dolomiti iniziano ufficialmente est di Trento, dove si trova il comprensorio sciistico tra la Val Cismon, la Val di Fiemme e Fassa, San Martino di Castrozza, Predazzo, Cavalese, e dove le comunità di Moena e Canazei si incontrano, circondato dalle vette del Monti Sella, Sassolungo e Marmolada.

Nell’area settentrionale, in provincia di Bolzano si trova Val Gardena che propone affascinanti opere d’arte della natura, immersi nella prestigiosa Ortisei e nell’elegante Santa Cristina e Selva.

Qui si può trovare il Sassolungo, una delle più famose piste da sci in tutto il mondo, dove si svolge ogni anno la Coppa del Mondo di Freestyle una delle più spettacolari gare di sci freestyle alpino.

Alla base del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi si trova l’imponente Marmolada, il Monte Civetta e le Pale di San Martino, con il vicino centro di Agordo, una destinazione internazionale per lo sci alpino.

Sul bordo nord-orientale delle Dolomiti, tra la Provincia di Udine e Pordenone, si trova il suggestivo Parco Regionale delle Dolomiti Friulane.

Una regione ideale per le proprie vacanze in montagna è anche la Valle d’Aosta, la regione delle 10 riserve naturali, dai 4 giardini botanici alpini, del Parco Nazionale Gran Paradiso e il Parco Naturale Mont-Avic. In questi luoghi è possibile incontrare gli animali che abitano le Alpi, dove è facile entrare in contatto con una natura incontaminata, un mondo faunistico e floristico ricco di specie uniche.

In particolare da visitare è il paesino di Gressan, posizionato sulla riva destra della Dora Baltea, a soli 4 km da Aosta. Il paese di Gressan si distingue per la sua intensa attività della Proloco e non solo, nell’organizzare eventi e manifestazioni volte a diffondere le tradizioni e la cultura del territorio. Ne è un esempio l’evento organizzato per il mese di dicembre: una intera giornata dimostrativa sulla produzione del pane nero e dei prodotti agricoli locali; l’occasione giusta per immergersi al completo nel territorio e nella sua cultura.

Un paesino ricco di cultura e monumenti da visitare.

Valtellina

Come non citare la magica Valtellina, regione alpina della Lombardia. La valle assieme a Valchiavenna forma la provincia di Sondrio. Siamo nel cuore delle Alpi del quale 20 km percorsi dalla Valtellina che sfiora i confini con la Svizzera. L’ampiezza del territorio permette lo svolgimento di attività del tutto variegate.

In particolare ci troviamo ad Aprica, una delle più importanti stazioni turistiche invernali ed estive della Valtellina, così come è stata la prima località invernale appartenente alla Lombardia ad ospitare la Coppa del mondo di sci alpino. Questo grazioso paesino possiede oltre 50 km di piste da sci alpino , 4 skiaree tutte ben collegate tra loro e una serie di iniziative invernali che attraggono sempre più visitatori. Viene infatti allestito uno Snowboard Initial Park, campi di pattinaggio sul ghiaccio e una incredibile parete di arrampicata su ghiaccio. 

 

Sestriere

Nel cuore delle montagne olimpioniche e dall’alto dei suoi 2.035 metri Sestriere rappresenta una delle più rinomate e sempre più apprezzate stazioni turistiche invernali ed estive delle Alpi.

A dispetto delle maestose montagne che la ospitano, Sestriere è un comune molto recente, sorto intorno agli anni trenta quando vennero costruiti i primi insediamenti turistici tra i quali le due caratteristiche torri, vero e proprio simbolo del colle.

Negli anni questo angolo di paradiso si è saputo guadagnare l’importante riconoscimento come meta rinomata e sicuro punto di riferimento del turismo internazionale. Questo specialmente dopo aver ospitato importanti eventi internazionali legati allo sci. Pensiamo alla Coppa del Mondo di Sci, ai Mondiali di Sci del 1997 fino alle Olimpiadi e Paraolimpiadi Invernali di Torino 2006. E come non ricordare la doppietta di Alberto Tomba in gigante e in slalom nel 1987 o al primo slalom notturno di Coppa del Mondo. Non a caso è Sestriere la località ad avere il primato come maggior numero di gare titolate ospitate a livello internazionale.

Ma Sestriere non è solo sci. Oltre ad un esclusivo campo da golf con 18 buche, propone diverse offerte escursionistiche tra le montagne, così come la possibilità di praticare il tennis, il calcio e di allenarsi in piscina o nella pista di atletica.

Sestriere è inoltre tappa del circuito Alpi Bike Resort con un bike park e percorsi dedicati alle mountain bike collegati alle stazioni sciistiche limitrofe.

 


contentmap_plugin

Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Booking.com