banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Il Lago Maggiore sta al turismo come il caviale russo sta al cibo. Oggi infatti rappresenta una delle mete più gettonate dal turismo di alto livello, raffinato ed esigente, sebbene i prezzi delle strutture turistiche e delle case vacanze siano tutt’altro che elevati.

Proprio per questo motivo, i visitatori che scelgono di trascorrere un weekend Lago Maggiore sono ancora numerosi nonostante il periodo di flessione economica generale. Tra i motivi che spingono i turisti a trascorrere un fine settimana o una vera e propria vacanza sulle sponde di questo bacino lacustre c’è naturalmente la variegata e lussureggiante vegetazione, le bellezze architettoniche dell’intera area e le specialità gastronomiche del luogo, che – come in ogni angolo d’Italia – riscuote sempre un grande successo.

 

Favorito dal clima mite dell’area in cui si trova, il Lago Maggiore è stata una meta turistica di eccellenza fin dall’Ottocento, quando artisti, scrittori e filosofi di fama mondiale sceglievano questa località per trascorrere le vacanze o dei lunghi periodi di riposo o lavoro. A testimonianza di questo passato oggi troviamo numerose ed eleganti ville in stile liberty avvolte da parchi e giardini all’italiana, ricchi di statue, fontane, siepi e terrazzamenti caratterizzati da numerosissime e variegate famiglie floreali. Senza dimenticare i suggestivi borghi che punteggiano il territorio attorno al lago, caratterizzati da singolari viuzze, tipiche case e botteghe che ricordano il passato.
Il periodo migliore per trascorrere un weekend sul lago Maggiore è sicuramente quello che va dal mese di marzo a settembre. In primavera e in estate infatti la natura esplode regalando colori, profumi e forme floreali inedite: camelie, rododendri, tulipani e azalee si alternano armoniosamente e grazie a questa natura cosi generosa sono davvero numerosi gli eventi e le feste locali che vedono come protagonisti proprio i fiori.

Per chi ama i colori della natura, suggeriamo una visita alle Isole Borromee, che si trovano proprio a largo di Stresa (sul versante occidentale, appartenente alla provincia di Verbania). Su queste isole infatti è possibile visitare le ville ei  parchi più belli dell’intera zona popolati da tantissime varietà di piante e fiori che disegnano giardini e aiuole rigogliose e suggestive.

 


contentmap_plugin

Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Booking.com