banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Lo straordinario patrimonio archeologico della Sardegna è poco conosciuto, perchè la bellezza del suo mare rapisce anche i visitatori più dinamici, che rinunciano all’esplorazione per godere in libertà di sole, sabbia bianca e acque cristalline.

A Pula, nel sud dell’isola, dove la costa mantenuto la sua natura selvaggia e le spiagge sono meno affollate, la bellezza della storia raggiunge i turisti direttamente in spiaggia, offrendo ai bagnanti lo sfondo mozzafiato delle rovine della città di Nora.

La leggenda narra che proprio Nora sia la più antica città della Sardegna, la cui fondazione sembra risalire all’epoca nuragica che il dominio fenicio trasformò in un importante porto commerciale.

Una visita guidata alle rovine del Foro Romano, passeggiando tra le colonne del tempio della dea Tanit e i mosaici delle ville rivela la maestosità di una città di oltre 8000 abitanti.

Di fronte alla spiaggia un teatro romano del II secolo ben conservato offre una splendida vista sul mare, pensato come quinta naturale per spettacoli a cui potevano assistere più di mille persone.

Dal mare, il sito di Nora appaiono incorniciati dalle foreste del Parco Nazionale del Sulcis: settemila ettari di estensione dove abitano il cervo sardo, il cinghiale e l’aquila reale.

Pula è raggiungibile dall’aeroporto di Cagliari in meno di un'ora e offre alloggi di tutti i livelli, ma, senza dubbio, un hotel sulla spiaggia della Baia di Nora è la soluzione ideale per godere di un soggiorno in un luogo unico carico di storia.

 


Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Booking.com