banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Oltre ad ospitare il celebre Ermitage, San Pietroburgo custodisce molti altri musei. Tra questi, sono particolarmente importanti quelli dedicati alla storia militare.

Se volete approfittare delle vostre vacanze a San Pietroburgo per fare un tuffo nella tradizione bellica, questa piccola guida vi sarà senz’altro molto utile.

Museo navale militare centrale

Il Museo navale militare centrale fu fondato già nel 1709 per volere di Pietro il Grande. Il museo, che prima era ospitato nel Palazzo della Borsa, dal luglio 2013 si trova in Ploshad' Truda, in una delle molte ex-caserme della Marina Russa della città. Qui troverete modelli in scala e progetti di navi militari, bandiere, monete, armi ed un’interessante collezione di quadri ed opere d’arte raffiguranti battaglie storiche, porti e navi militari.

Incrociatore Aurora

L’incrociatore Aurora, varato nel 1900, fu progressivamente dismesso e trasformato in nave-museo sin dagli anni Cinquanta. Oggi fa parte del Museo navale militare centrale ed è stato riallestito per permettere ai visitatori di vedere come appariva nel 1917, quando diede il segnale per l’inizio della rivoluzione d’Ottobre.

Museo Suvorov

Il museo dedicato al generale Aleksandr Vasil'evič Suvorov (1729-1800) fu fondato nel 1904 ed è ospitato in un palazzo fortificato realizzato appositamente per celebrare la memoria di uno dei più grandi generali della storia russa. La collezione permanente del museo ospita oltre 100.000 oggetti unici: oltre alle armi e agli oggetti personali del generale Suvorov l’esposizione contiene la sua collezione di bandiere e trofei conquistati dall’esercito russo sotto il suo comando. Il museo custodisce anche la più vasta collezione di soldatini di piombo della Russia, con più di 6.000 esemplari.

Museo di artiglieria

Il Museo di artiglieria di San Pietroburgo, fondato il 29 agosto 1703 dallo zar Pietro il Grande “ad imperitura memoria ed eterna gloria” della Russia, è oggi uno dei più importanti musei di storia militare al mondo. Qui si può ancora ammirare il reperto più antico del museo: un mortaio in bronzo del 1605 realizzato da Andrey Chokhov, uno dei più importanti fonditori di tutta la Russia.Oltre ad esso, il museo custodisce i cannoni dei reggimenti privati di Pietro il Grande, carri, una vasta collezione di reperti della Guerra fredda (artiglieria, sistemi antiaerei, missili) ed un esemplare perfettamente conservato dei lanciarazzi Katyusha, progettati nel 1938 ed impiegati durante la Seconda Guerra Mondiale.

 

 

Laura Mussutto
Autore: Laura Mussutto
Alcune informazioni sull'autore


Ho anche scritto:

contentmap_plugin

Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Vedi anche...

Booking.com