banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Nella Giornata mondiale del turismo, l'Europa ha presentato i dati e le previsioni sui flussi turistici. Stando a quanto detto in questa occasione, il turismo continua a crescere, e l'Italia non rinuncia al suo forte ruolo nel settore, piazzandosi al secondo posto dopo la Spagna come meta europea di flussi turistici internazionali.

 

Uno dei comparti del turismo in cui l'Italia sembra avere una posizione di privilegio è quello del turismo di lusso. Sono diversi i fattori che contribuiscono a questo fenomeno: il "nome" dell'Italia come punto di riferimento dello stile e dell'eleganza; la presenza di una vasta offerta di dimore e alberghi di lusso; l'importanza del Made in Italy nel settore del lusso (fashion, automotive, design...).

Per quanto riguarda la vasta disponibilità di dimore di lusso ed alberghi a cinque stelle, gioca di sicuro un ruolo importantissimo la diffusione sul territorio di palazzi di importanza storica appartenute in passato alle grandi famiglie nobili o alla Chiesa (spesso i due soggetti coincidevano).

Soggiornare in queste dimore significa trascorrere una vacanza in luoghi esclusivi, arredati ancora secondo i dettami dell'epoca del loro maggiore splendore (con gli stessi pavimenti, gli arazzi, le tappezzerie, gli affreschi), ammirando le opere d'arte dei maestri della pittura o della scultura italiana. Questo però non significa affatto che si dorma in una specie di museo: le dimore del lusso (ville, castelli, abbazie, palazzi d'epoca) sono state anzi ammodernate e dotate di tutti gli optional che rendono il soggiorno confortevole e rilassante.

La vacanza "luxury", però, è anche quella negli alberghi ultramoderni, dotati di ogni tipo di comfort: siamo abituati a pensare che queste strutture esistano solo in paesi come l'Arabia Saudita o gli Stati Uniti, ma i grandi resort ultra-tecnologici non mancano nemmeno da noi.

Oltre alle strutture (moderne o d'epoca), cos'è che attrae i turisti del lusso nel nostro paese? Certamente l'arte, il clima e il "bel vivere", ma anche lo shopping esercita un importantissimo richiamo. La presenza di brand famosi in tutto il mondo attrae nelle città più prestigiose (Milano in primis, ma anche Roma, Firenze, Venezia, Napoli) migliaia di turisti ricchi da tutto il mondo, che assediano le boutique per acquistare ciò che nel loro Paese non è così facile da trovare.

Per concludere, cerchiamo di spiegare chi sono i turisti del lusso.

Un forte ruolo nell'affermazione e nella crescita del turismo di lusso è giocato dai cosiddetti "brics", cioè i paesi emergenti di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, tutti caratterizzati da una veloce espansione e una forte capacità di spesa concentrata nelle fasce più alte della popolazione. Per notare il fenomeno basta del resto osservare quanto accade nelle grandi città come Roma e Milano, assediate da turisti provenienti dai Paesi del Brics che si concentrano proprio nelle zone più lussuose ed eleganti.

 


Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Booking.com