banner home turismo

Booking.com
Booking.com

Tra le più amate e visitate province della Sicilia, Siracusa è la storica città situata nella zona sud orientale dell'isola, sorta per mano dei Corinzi (popolo dell'antica Grecia) sbarcati sull'isola di Ortigia nel VII° sec. a.C.. E' amata e visitata dai turisti di ogni parte d'Italia e d'Europa, grazie ai suoi 2700 anni d'età ancora visibili nelle strutture e nei reperti presenti nel suo territorio, inconfutabili testimoni del loro tempo.

 

Per visitare la città, tre giorni di permanenza sono sufficienti, mentre in una settimana è possibile fare delle "escursioni" nelle cittadine più rappresentative della provincia (prima fra tutte Noto) o sconfinare nelle province limitrofe (Ragusa e Catania). Per coloro che desiderano vedere l'intera isola, da est ad ovest, è consigliabile effettuare su internet la ricerca di case vacanze Sicilia così da trovare alloggio sia nella parte orientale che in quella occidentale dell'isola (metodo usato da chi può trascorrere almeno due settimane di vacanze e proviene da città o Paesi lontani).

Siracusa - Le tappe obbligatorie

Muniti di macchina fotografica, si possono catturare bellissime immagini proprio nel cuore della città, Ortigia; un isolotto naturale che, unito alla terraferma da due ponti, si estende verso il mare. Qui si ergono gli antichi quartieri con le loro numerose e strette vie dal fascino singolare, ricche di negozi e botteghe artigiane (interessante la lavorazione del papiro ed i prodotti che ne vengono ricavati). E' bene precisare che il traffico in auto è limitato ai soli residenti, meglio lasciare il mezzo negli appositi parcheggi.

Per una visita più efficace e mirata, è utile munirsi di una mappa di Ortigia e godere della vista degli edifici civili e religiosi più interessanti quali: il Tempio di Apollo, Palazzo Lanza, Palazzo Montalto (sede del Museo di Archimede), La Basilica di S. Pietro Apostolo, Palazzo Gargallo, Chiesa di San Francesco, Chiesa di san Giovanni Battista, Piazza Duomo e la magnifica Cattedrale, Palazzo del Municipio, Palazzo Beneventano, Chiesa di Santa Lucia, Palazzo Arcivescovile, Fonte Aretusa, Museo Nazionale di Palazzo Bellomo (qui sono esposte due importanti tele: "La Sepoltura di Santa Lucia" del Caravaggio e "L'Annunciazione" di Antonello da Messina), la Chiesa di S. Martino, il Castello Maniace, la Chiesa del Collegio e S. Maria dei Miracoli.

La visita della città di Siracusa continua sulla terraferma, con siti di notevole pregio come: il Parco Archeologico Neapolis, risalente al periodo Greco-Romano e dove si possono ammirare il Teatro Greco (frequentatissimo nel mese di maggio, in occasione delle rappresentazioni teatrali), l'Ara di Ierone, l'Anfiteatro Romano, la Latomia del Paradiso, l'Orecchio di Dionisio, la Grotta dei Cordari, la Latomia della Intagliatella (qui è visibile un gigantesco e pluricentenario ficus delle pagode, assolutamente spettacolare e suggestivo); il Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi, dove sono esposti oltre 20.000 reperti dalle ere più remote, Geologica e Paleolitica, all'Età del Ferro. suddiviso per sezioni, è tra i più interessanti d'Europa; le Catacombe di San Giovanni, risalenti al IV° sec. d.C. e la cui galleria principale è ricavata da un antico acquedotto Greco. Le Catacombe di Siracusa sono seconde solo a quelle di Roma. In questo stesso sito, si ergono la Basilica di San Giovanni e la Cripta di S. Marziano (apostolo inviato da Pietro a Siracusa, nel 39, per predicare il vangelo e considerato il primo vescovo della città).

Molti siti di interesse sono ancora presenti nella città di Siracusa o nelle zone adiacenti: il Castello Eurialo (sulla statale per Belvedere), il Tempio di Giove Olimpico (lungo la statale per Cassibile), il Ginnasio Romano (in via Elorina, di fronte al mercato ittico) e la mitica fonte del fiume Ciane il cui corso d'acqua è divenuto Riserva Naturale per la salvaguardia del papiro che qui cresce abbondante e rigoglioso. Vicinissimo al Museo Archeologico Paolo Orsi è il Santuario della Madonnina delle Lacrime la cui caratteristica cupola a forma di cono rovesciato è visibile da ogni parte della città.

Giuseppe Digrandi
Alcune informazioni sull'autore


Ho anche scritto:

contentmap_plugin

Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Video su questa località:

Booking.com