Palermo
( Palermo )

Palermo è senza dubbio una delle città italiane più visitate durante l’estate, questo grazie alla storia millenaria della città che offre davvero molteplici percorsi culturali, artistici, culinari, naturalistici e di svago, tra relax e divertimento. Questa piccola guida vi aiuterà ad ottimizzare al meglio il tempo da trascorrere nel capoluogo siciliano.

 


Come prima cosa bisogna capire, in base al punto di arrivo, come raggiungere la città. Se si arriva in treno il problema non sussiste perchè la stazione centrale si trova nel centro storico, e da lì ci si può spostare tranquillamente con i mezzi pubblici, con un taxi o anche a piedi se il nostro alloggio si trova nelle vicinanze. Se invece si arriva in aereo dovete sapere che l’aeroporto “Falcone Borsellino” dista dalla città circa 40-Km ma ci sono comunque varie opzioni che ci permettono di raggiungere Palermo: il taxi (meno caro rispetto ad altre città, ma comunque non è la soluzione più economica), l’ autobus (il più economico è la soluzione più spartana, adatta a chi non soffre il caldo), ed in fine la metropolitana (è quella che consiglio, prezzi bassi ma non si soffre il caldo, inoltre come ho detto prima, la fermata è in pieno centro).


Un aspetto fondamentale della nostra vacanza è l’alloggio, una scelta accurata che va fatta prima di partire altrimenti ci si dovrà accontentare di ciò che si trova, in estate infatti, la città si riempie di turisti. Strumento utilissimo a tale scopo è il web, digitando su un qualsiasi motore di ricerca casa vacanza, hotel o b&b Palermo, avremo a disposizione centinaia di siti che offrono le soluzioni migliori e più adatte al nostro standard. In base al tipo di vacanza che vogliamo fare decideremo la struttura che più ci piace, se ci interessa l’aspetto culturale o la movida palermitana è bene scegliere un hotel, casa vacanza o b&b a Palermo centro da dove ci possiamo spostare con i mezzi pubblici o a piedi verso i principali luoghi di interesse. Durante il giorno si seguono i percorsi culturali, la sera si passa in giro nei locali sparsi tra le vie del centro storico (vi consiglio di visitare la “vucciria”, Piazza Magione e Via dei Candelai, sono tra i luoghi più frequentati dai giovani palermitani). Se si desidera di passare una vacanza all’insegna del mare allora dovremmo scegliere un alloggio nei paesi vicini o nelle zone limitrofe come: Mondello (famosa località turistica ed è la spiaggia dei palermitani, ben attrezzata), Cefalù (dista 70km dal capoluogo ed è una delle mete preferita dai turisti europei per la bellezza del borgo e le sue spiagge), San Vito lo Capo (il paese è conosciuto per le sue meravigliose spiagge e i paesaggi naturalistici).


Appena arrivati a Palermo la prima cosa da fare è visitare il centro storico che offre infinite meraviglie, ed è camminando a piedi che si prova maggior piacere, si aprono squarci di paesaggi urbani che altrimenti sfuggirebbero. Le bellezze architettoniche sono visibili sui palazzi e nelle piazze, conseguenza di stili e culture che si sono susseguite nei millenni. Tra i varie monumenti e chiese in cui ci imbatteremo è tra i più importanti la Cattedrale di Palermo, risale al 1184 ma nel corso dei secoli fu più volte restaurata ed ingrandita diventando, per un breve periodo, anche una moschea. Tra le altre chiese consiglio di visitare la chiesa arabo-normanna della Maggione, la chiesa barocca del Gesù,chiesa della Gancia e chiesa San Cataldo. Altri itinerari sono le numerose piazze come i Quattro Canti (piazza Vigliena), Piazza Pretoria (piazza della Vergogna), Piazza Magione, Piazza Politeama dove troveremo il Teatro Massimo. Non dimenticate inoltre di passare per i famosi mercati popolari come la “Vucciria” o “Ballarò”, fulcro del folclore non solo palermitano ma della Sicilia intera. Per fare shopping l’ideale è via Vittorio Emanuele dove si trovano negozietti di vario tipo.


Infine altro elemento distintivo della Sicilia in generale è il cibo, ovviamente ottimo pesce da gustare nei locali sparsi per il centro storico o nelle spiagge della costiera palermitana, con meravigliosi tramonti gustando il buon vino locale ed il cibo preparato secondo la tradizione culinaria, anch’ essa frutto delle dominazioni susseguite nei secoli. Inoltre Palermo offre tantissime rosticcerie pub e venditori ambulanti aperti ad ogni ora del giorno e della notte, il cibo di strada infatti fa parte della cultura palermitana, recentemente Palermo è stata inserita al quinto posto di una classifica mondiale delle città con la migliore qualità dello street food, quindi provate pure! Ormai conosciuti in tutta Italia, lo sfincione, il pane con la milza, le stigghiole, le arancine, la cassata, il cannolo, il gelato e la granita, tutti ottimi cibi da gustare.