Il tempo incerto di questo periodo ha, senza dubbio, rallentato l'arrivo dell'estate, lasciando spazio ad un periodo “di limbo” decisamente più lungo del normale, che però permette di visitare città solitamente piene di turisti come Sorrento, in maniera più tranquilla e rilassata.

 

 

La Primavera è solitamente uno dei periodi migliori per visitare la Penisola Sorrentina. La natura prende il volo, rinascendo e dando vita a spettacoli di profumi e colori di inevitabile bellezza.

 

Quando, dal belvedere della Villa Comunale Salve D'Acquisto, ci si ritrova di fronte il panorama mozzafiato del Golfo di Napoli, senza avere attorno la classica calca di persone, ci si rende conto che è la Primavera la stagione perfetta per scoprire le bellezze di determinati luoghi, per godersele al meglio.

 

Anche girare per i vicoletti della città delle Sirene o prendere un caffè a Piazza Tasso si rivela essere un modo piacevole per trascorrere le giornate.

 

E' a Giugno inoltrato, però, a cavallo tra le due stagioni, che ci si rende conto di quanto sia bella la Penisola Sorrentina. In questo periodo, infatti, ancora non c'è l'afa di Luglio ed Agosto, questo permette di scoprire la Penisola sotto diversi punti di vista.

 

Molto meglio fare trekking ed affrontare percorsi naturalistici con 25 gradi, piuttosto che con 40! Così ci si ritrova a scoprire il Sentiero degli Dei, nei pressi di Positano, ma anche Amalfi, Ravello e le meraviglie di Massa Lubrense in totale comfort e relax.

 

Passare un po' di notti in un hotel a Sorrento centro ti aiuta a muoverti liberamente, essendo ben collegata con i posti appena citati, ma anche vicinissima a luoghi storici come Pompei, Ercolano e Napoli.

 

Pompei, ad esempio, è visitata da almeno 2 milioni di turisti l'anno e, va detto, la maggior parte di loro preferisce proprio periodi meno afosi, potendo girare liberamente, senza che il piacere di una gita si trasformi in stress.

 

Ragionamento ancor più valido per Ercolano e Napoli, altrettanto belle ed importanti per interesse artistico-culturale, ma leggermente più lontane.

 

Questo è anche il periodo più bello per gli innamorati, che – proprio come i numerosi artisti che l'hanno amata – trovano a Sorrento l'ispirazione per trascorrere serate romantiche, di rara bellezza e che difficilmente si dimenticano.