Tutti desideriamo viaggiare ed esplorare il mondo ma spesso dobbiamo fare i conti con l'orologio. Vediamo allora quali sono le tre città più belle da visitare in tre giorni.

Siviglia: la capitale dell’Andalusia

Chiunque abbia visto la Casa de Papel avrà avuto almeno una volta voglia di fare una scappatella in Spagna. Una delle mete più belle è la città di Siviglia in Andalusia che con la sua estensione ridotta permette di essere visitata agevolmente in tre giorni. Qui di seguito alcuni consigli su cosa vedere a Siviglia in 3 giorni.

Se non avete ancora un'idea precisa di quando partire, ricordate che ogni lunedì musei e monumento sono visitabili gratuitamente. La meta di Siviglia vanta una collezione architettonica religiosa degna di nota, a partire dalla Catedral de Santa Maria de la Sede de Sevilla. Questa è la Cattedrale più grande di tutta la Spagna, oggi patrimonio dell'umanità che offre una pala d'altare unica nel suo genere, che fa veglia alla Tomba di Cristoforo Colombo.

Al suo fianco, la Giralda, il campanile sul quale si può salire per una vista mozzafiato della città, spot ideale per i fotografi. Sempre in ambito religioso va segnalata la Basilica de La Macarena, una chiesa neobarocca di inizio '900. Nello stesso quartiere le Murallas, resti di antiche mura sulle quali ci si può salire per un'altra vista eccezionale di Siviglia.

La visita può proseguire per il Museo delle Belle Arti e la Plaza de Toros de la Maestranza che col suo museo celebra la tradizione della corrida. Se invece volete allontanarvi dalla tradizione potrete optare per il Metropol Parasol, il museo di arte moderna più importante di tutta la Spagna. Infine non sottovalutate la tradizione culinaria spagnola, famosa in tutto il mondo che potete ritrovare in uno dei tanti ristoranti presenti.

Praga: incanto dell’Est

Praga si dimostra un'altra meta ideale per tutti i turisti che hanno solo tre giorni a disposizione. La visita di Praga potrebbe iniziare proprio dal centro storico della città. Questo è piccolo ed è percorribile quasi esclusivamente a piedi e non occuperà molto tempo.

Allontanandosi un po' dal centro storico ci si ritrova al caratteristico quartiere di Città Vecchia. Nella Città Vecchia potrete osservare tantissime attrazioni, fra cui l'orologio astronomico.Il passaggio dalla città vecchia verso gli altri quartieri della città può avvenire attraverso uno dei due ponti. Fra questi indubbiamente il Ponte Carlo è quello più gettonato dai turisti, dove giorno e notte sono sempre presenti degli artisti di strada. Per i fotografi, il Ponte Carlo rappresenta un ottimo spot fotografico specialmente di notte guardando verso le luci della città lungo il fiume.

Assolutamente da visitare inoltre anche il Castello di Praga, all'interno del quale è situata la Cattedrale di San Vito, molto caratterizzante del paesaggio circostante perché si distingue dallo stile gotico con le sue guglie appuntite. Rimanendo sempre in ambito storico potete optare per la visita del Josefov, cioè il ghetto ebraico in cui è vissuto Franz Kafka.

Dopo una bella visita della città ricordatevi di fermarvi nelle diverse osterie e ristoranti dove potrete assaggiare molti piatti e liquori tradizionali come lo slivovice, un liquore alle prugne. La sera infine la movida offre enormi possibilità, come pub, locali e discoteche a prezzi contenuti.

Napoli: la perla del Sud

Per tre giorni di visita molte persone scelgono le capitali europee più gettonate, ma non bisogna dimenticarsi del Bel Paese. Napoli e la zona attorno a sè in particolare offrono molti spunti. La visita a Napoli non può che cominciare dalla famosa Piazza del Plebiscito sulla quale si affaccia il palazzo Reale oggi adibito a Museo.

La visita di Napoli può continuare per il vicino Museo Archeologico, considerato oggi uno dei più importanti a livello mondiale per le opere custodite. Il Museo Archeologico contiene infatti reperti egizi, romani, degli \ (da visitare a pochi minuti di distanza). Se siete appassionati della scultura non potete fare a meno di visitare la Cappella di San Severo, in cui è custodito il Cristo Velato di Giuseppe Sanmartino e dei modelli anatomici secolari dell'apparato vascolare umano. La visita può continuare per Napoli sotterranea, una lunga serie di tunnel ricavati nel tufo, visitabile anche di notte (sconsigliato se soffrite di claustrofobia).

Al di là delle tante opere, Napoli si contraddistingue per diversi viali di passeggio eccezionali, fra cui ricordiamo Via Toledo, Spaccanapoli e il Lungomare di Mergellina. Infine, immergetevi nella grande tradizione della cucina napoletana assaggiando tra i diversi ristoranti e trattorie presenti sul territorio, in particolare nelle pizzerie storiche quali Michele oppure il Pellone.


Hotel in zona