banner home turismo

Booking.com
Booking.com

( Salento )

Accostarsi al cosiddetto “Tacco d’Italia”, ossia il Salento, per trascorrere le vacanze estive è un’esperienza di turismo privilegiata che riesce a lasciare sensazioni davvero uniche! Credete, ad esempio, di dover per forza andare alle Maldive o alle Seychelles per potervi tuffare in un mare cristallino con bassi e bianchissimi fondali? Probabilmente non avete mai sentito parlare di Pescoluse e della sua Marina, non a caso soprannominata “Maldive del Salento”. Uno scenario di una bellezza mozzafiato, per la speciale combinazione tra una sabbia finissima e chiara ed acque turchesi. Una distesa di 2 chilometri del tutto incontaminata, avvolta tra le dune e le canne agitate dal vento, per una zona che non è l’unica su entrambi i versanti ad aver mantenuto una simile genuinità fatta di bellezza selvaggia.



Simile è ad esempio lo scenario di cui si può godere alla Baia dei Turchi, una spiaggia forse ancor più selvatica e circondata dalla macchia mediterranea che deve il suo nome allo sbarco dell’esercito ottomano nel XV secolo, in vista della Battaglia di Otranto. Ricordare questo evento storico ci offre lo spunto per sottolineare la rilevanza della posizione della Puglia nel Mediterraneo, e la sua storia antichissima.

Vero crocevia di scambi, questa regione grazie ai ritrovamenti archeologici ha saputo dimostrare l’antichità delle popolazioni stanziate sin dalla preistoria: non è difficile imbattersi non solo in provincia di Lecce ma anche intorno ad altre città salentine in dolmen e menhir quali testimonianze dell’era megalitica; e del resto la stessa Lecce sa offrire, al turista amante della cultura e della conoscenza del passato, delle tracce entusiasmanti.

Soggiornare in un b&b a Lecce, nel centro della città, vuol dire essere a pochi passi dalla piazza principale intitolata al patrono locale Sant'Oronzo. Proprio in questa piazza potrete ammirare l’antico Anfiteatro Romano ancora semisepolto, perché i 2/3 della sua struttura si trovano sotto la Chiesa stessa ed il sottosuolo dove è stata edificata la piazza!
Non solo epoca antica o preistorica costituiscono però l’attrattiva salentina in fatto di architettura: il rinomato Barocco Leccese, ad esempio, presenta caratteristiche del tutto diverse da quello presente nel resto d’Italia, perché le facciate esterne sono molto scolpite e lavorate e facilmente riconoscibili per il massiccio uso della caratteristica pietra leccese, di un’intensa colorazione rosata; ma alle facciate fanno da contraltare degli interni di grande essenzialità, in uno stile quasi minimale.

Un espediente contraddistingue in questo senso la facciata del Duomo di Lecce, che in realtà è “falsa”: questa soluzione architettonica fa entrare da una porta che sembra l’ingresso principale, ma in realtà dà accesso alla navata laterale, il tutto per evitare un muro senza decori.

Il Salento, come speriamo di aver dimostrato seppur in maniera sommaria, è una terra dai molteplici temi di interesse, che non si limitano a quelli di un turismo prettamente balneare ma possono coinvolgere ed attirare anche viaggiatori sempre alla ricerca di tracce storiche o culturali.
Viaggiare all'estero ha il suo fascino, certo, ma in Italia sono custoditi dei tesori molto più a “portata di mano” che vale la pena esplorare!

 


Scrivi un articolo o un comunicato stampa su Turismo.eu, è semplice e gratuito.

> Ulteriori informazioni (Regolamento)
> Registrati
> Login Autori

Hotel & Appartamenti in zona

Booking.com